clicca sulla copertina per entrare nel mondo dei miei libri


giovedì 10 marzo 2011

Scende la pioggia...

Io amo la pioggia. So che può sembrar strano, che a tratti può anche essere considerato sinonimo di un animo triste e malinconico (cosa che per altro in parte è vera), ma io impazzisco per l'odore della pioggia, per quel cadenzato ticchettare che scandisce e dilata il tempo. 
La pioggia l'annusi nell'aria, senti come la sua fragranza contamina la natura e il mondo intorno... tutto ha un odore diverso quando piove. E fin da piccolo inconsciamente sai riconoscere l'odore della terra bagnata, dei capelli bagnati, del legno e del vento umidi, sai come l'aria è carica di elettricità e di attesa quando si sta preparando un temporale. 
Alle volte mi incanto a guardar scendere la pioggia fuori dalla finestra. Mi verrebbe voglia di correre in strada e danzare col naso all'insù... e lo farei anche, se non temessi di esser presa per pazza. 
Una volta, tempo fa, su una rivista lessi che secondo uno studio camminare sotto la pioggia avrebbe come effetto quello di aumentare il buon umore. Be', io ci credo a questa cosa, perché a me succede esattamente così! Mi mette allegria zompettare tra le pozzanghere con un ombrello colorato, sentire le gocce che picchiettano sul tessuto teso e sui tetti delle case, vedere le luci delle auto per strada diluite e splendenti nel riflesso dell'acqua. 
Certo, se sono di corsa o devo uscire per forza sotto il diluvio universare, allora sì, mi infastidisco anch'io... ma di per sé la pioggia non è niente male. E per leggere o scrivere è in assoluto il mio tempo metereologico (si dice così?! Boh...) preferito. 
Per scrivere perché la pioggia mi ispira. I vetri appannati, striati da rivoli lenti e sottili che sembrano lacrime, mi riportano indietro al passato, mi stimolano a riflettere e a perdermi in quel particolare mix di pensieri, ricordi, sensazioni e tristezza che fa la felicità di ogni aspirante scrittore. 
E poi mi fa sentire protetta, stretta nel bozzolo caldo della mia stanza, dove sono circondata da tutto ciò che amo. Per leggere poi la pioggia è l'ideale... regala concentrazione e la fantasia può spaziare a suo piacimento. Servono forse altri motivi per amarla?

2 commenti:

  1. La pioggia è purificazione... questo è un buon motivo per amarla...

    RispondiElimina
  2. Anche io.. la amo.

    RispondiElimina