clicca sulla copertina per entrare nel mondo dei miei libri


martedì 30 ottobre 2012

Un libro + una ricetta: "Ladra di cioccolato" + Torta morbida al cioccolato fondente

Cari amici, oggi inauguro un nuovo genere di post (chiamarla “rubrica” mi sembra eccessivo, visto che non so che cadenza avrà) in cui, più che una vera e propria recensione del libro, fornirò il mio personale commento correlato da… una ricetta! Ebbene sì: per me cibo e lettura da sempre sono piaceri che vanno di pari passo, soprattutto se si parla di dolci. In una notte buia e tempestosa, che c’è di meglio di un thriller da leggere magari davanti al camino scoppiettante, divorando una ciambella odorosa di mele? Oppure leggere Jane Austen seduti su una panchina in pietra, sorseggiando te e divorando biscotti al burro fatti in casa? I miei nuovi post sono ispirati proprio a questo legame tra lettura e leccornie: per ogni libro cercherò una ricetta particolare da condividere con voi, un dolce, dei biscotti o magari una torta rustica che per un motivo o per l’altro lega bene col libro. Inizio questa nuova avventura con un libro che mi rende la vita facile… interamente dedicato al cioccolato, si tratta di un romanzo fortemente sconsigliato a chi di voi è a dieta, perché mi ha fatto venire una voglia, ma una voglia che non potete capire!!! Di cosa sto parlando? Continuate a leggere…

La storia narrata da me...
Cade Corey è la figlia del principale produttore di cioccolato americano, ma non le basta: Cade è intraprendente, testarda e volitiva, e il suo sogno è create una nuova linea di cioccolato molto più raffinato della barrette che la ditta di famiglia distribuisce nei supermercati di tutto il mondo, dei cioccolatini creati da un chocolatier di fama. 
Chi meglio di Sylvain Marquis, il più celebre chocolatier di Parigi? Cade si reca dunque a Parigi, città che ama, in cui ha sempre desiderato vivere, certa di convincere l’uomo a mettersi in affari con lei. Grande è il suo stupore – e anche l’umiliazione – quando Marquis non solo non accetta, ma si dimostra addirittura offeso dalla proposta di svendere la propria arte a un colosso industriale da sempre più attento alla quantità che alla qualità. Oltre a essere incredibilmente affascinante, Sylvain Marquis è altero e orgoglioso come tutti i francesi. Non sospetta però che Cade lo si altrettanto. Lungi dall’arrendersi, la ragazza si intestardisce nel suo proposito: se il più grande chocolatier di Parigi non vuole rivelarle il segreto di un cioccolato dal sapore divino, ci penserà lei a scoprirlo; e per farlo userà tutti i mezzi a propria disposizione, lecite e – soprattutto! – illeciti… Ma né Sylvain né Cade hanno messo in conto la passione travolgente che si scatena tra loro alimentandosi incontro dopo incontro, battibecco dopo battibecco. Una passione che intreccia indissolubilmente i piaceri della carne a quelli della gola, generando un mix esplosivo, puro desiderio liquido e scuro da gustare con tutti e cinque i sensi.

Il mio commento...
Un libro delizioso, che si legge tutto d'un fiato. Il tasso di sensualità è davvero altissimo, ma l'erotismo non è mai banale, né tanto meno volgare oppure fine a se stesso: al contrario è descritto in maniera spinta ma lieve, impeccabile. I personaggi sono tratteggiati davvero molto bene, ricchi di sfumature, e la storia prosegue veloce, senza intoppi, con quel pizzico di intrigo che avvince il lettore - o meglio la lettrice, perché è decisamente un libro per donne! - fino all'ultima pagina... Mi è piaciuto molto, non fosse che mi ha fatto venire una voglia di cioccolato che non passava più! 

La Florand è bravissima nel descrivere i piaceri della gola, è incredibile come, usando solo le parole, riesca a farti quasi sentire sul palato il sapore del cioccolato, una dote rara e preziosissima in uno scrittore. Poi, come tutte le opere targate LeggereEditore, anche questo romanzo possiede una leggerezza mai banale che lo rende ideale da leggere nei momenti di svago, in treno o in fila alla posta, quando abbiamo bisogno di distrarci e divertirci.

Questa volta ho avuto vita facile nello scegliere una ricetta da proporvi… una delizia iper-cioccolatosa, ovviamente, per la gioia di tutti i palati! La ricetta l'ho scovata su uno dei miei siti di ricette preferiti www.cookaround.com.

Torta morbida al cioccolato fondente
Ingredienti:
250 g di burro tagliato a cubetti
440 g di zucchero
125 ml di latte
125 ml di caffè nero forte
125 ml di Burbon
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
200 g di cioccolato fondente tritato grossolanamente
260 g di farina
25 g di cacao in polvere
2 uova
Per la copertura:
125 ml di panna
200 g di cioccolato fondente tritato grossolanamente

Mettete in un pentolino il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero, il latte, il caffè, il Burbon, l'estratto di vaniglia e il cioccolato e mescolate a fuoco basso fino ad ottenere un composto liscio. 
Trasferite il tutto in una ciotola capiente e lasciate raffreddare per 15 minuti, poi incorporate la farina setacciata e il cacao, quindi le uova. Nel frattempo imburrate e infarinata uno stampo di 23 cm di diametro, in cui distribuite il composto, quindi infornate la torta per circa 1 ½ ora. Una volta pronta, lasciatela riposare per cinque minuti, poi rovesciatela e fatela raffreddare su di una griglia. Nel frattempo preparate la ganache: portate la panna a ebollizione in un pentolino, rimuovetela dal fuoco e incorporate il cioccolato, quindi mescolate fino a ottenere un composto liscio. 
Lasciate riposare per dieci minuti prima di usarla.
Fate colare la ganache sulla torta fredda posta su di una griglia sotto la quale avrete posto un’altra teglia per raccogliere la ganache in eccedenza.

2 commenti:

  1. Splendido post, spero che in futuro ne leggeremo ancora. Bravissima

    RispondiElimina